Cosa si prevede per il 2019 per il prezzo dell’oro?

In questo articolo andremo ad analizzare le varie previsioni delle quotazioni dell’oro per il 2019 secondo quanto dichiarato dai maggiori istituti finanziari e prendendo in considerazione la situazione geo-politica globale.

Sprott Inc: quotazioni verso l’exploit

La Sprott Inc. è tra le più importanti compagnie di asset management canadesi ed è stata tra i primi istituti a formulare delle previsioni riguardo il prezzo dell’oro nel 2019, in particolare da Trey Reik (senior money manager della Sprott Inc). Secondo quanto dichiarato, la nuova politica monetaria della banca centrale statunitense metterà sotto pressione il dollaro che potrebbe rischiare una perdita di valore con conseguente aumento delle quotazioni dell’oro.

Natixis: prezzo record

Secondo Bernard DahDah, analista di Natixis, l’oro potrebbe ritornare a valori record raggiungendo una cifra pari a 1.350 dollari/oncia sfruttando il trend positivo dell’intera economia americana, anche se il picco sta per essere raggiunto ed è probabile una leggera flessione immediatamente dopo. Mediamente comunque è stato calcolato un prezzo di circa 1.250 dollari/oncia per tutto il 2019.

Goldman Sachs: previsioni caute

Gli analisti di Goldman Sachs, un pò in controtendenza, consigliano di mantenere una certa cautela a tutti gli investitori di oro. Questo perché la situazione politica americana potrebbe causare un rallentamento dell’economia con conseguente aumento della domanda del metallo prezioso. Una maggiore domanda è sinonimo sicuramente di un abbassamento del prezzo. Per il momento le previsioni restano comunque positive e con una serie di fattori favorevoli, è stato stimato un aumento del 14% rispetto al prezzo attuale raggiungendo quindi un prezzo finale di circa 1.450 dollari/oncia.

UBP: quotazioni nel segno della stabilità

Gli ultimi in ordine cronologico a formulare delle previsioni riguardo le quotazioni dell’oro nel 2019 sono stati gli esperti finanziari dell’UBP(Union Bancaire Privèe), secondo cui il prezzo del metallo prezioso saranno caratterizzate da una certa stabilità fissando il prezzo medio a circa 1.300 dollari/oncia. Anche in questo caso le previsioni positive sono causate dalla situazione politica ed economica tra USA e Cina con i dazi commerciali in corso che favoriscono un clima di incertezza.

Schroders: un ottimismo generale

Secondo i principali esperti della Schroders, Mark Lacey e James Luke, il 2019 sarà caratterizzato da un trend positivo per tutte le materie prime in commercio, in particolare per i metalli preziosi come l’oro.

Come spiegato in questo articolo, le quotazioni dell’oro per il 2019 sono segnate sicuramente da un clima favorevole per tutti gli investitori grazie soprattutto alla situazione politica statunitense e alle nuove politiche economiche in corso, più aggressive e penalizzanti per il Dollaro americano.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*